GESUITInews
Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

L’Università Cattolica sede del dialogo tra la Colombia e l’Eln

Ecuador

22 Feb 2017

Quattro anni di trattative segrete tra il governo della Colombia e l'Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) hanno portato a un dialogo pubblico con l'apertura di un tavolo di dialogo nella proprietà Cashapamba, sede sociale della PUCE e, da ora, sede ecuadoriana della pace. La dichiarazione dei padre Gesuiti.

“Nell’offrire questo spazio nei dintorni di Quito, noi gesuiti dell’Ecuador abbiamo mostrato il nostro impegno per la pace e la giustizia in Colombia, nostro Paese fratello, in accordo con il lavoro che svolgiamo ugualmente con il Servizio dei gesuiti per i rifugiati.
Il Rettore della PUCE, il p. Fernando Ponce León SJ, prima dell’inizio del tavolo di dialogo, l’8 febbraio, ha offerto una preghiera per la pace con una lettura del profeta Isaia 2, 1-5 e una supplica del Papa Francesco, fatta per la prima volta a Tblisi (Georgia). “Signore Gesù, vinci la durezza dei cuori, prigionieri dell’odio e dell’egoismo, confondi la cultura della morte e fa’ risplendere il trionfo della vita…”
Il capo negoziatore del governo della Colombia, Juan Camilo Restrepo, ha invitato il gruppo dei ribelli ad abbandonare la pratica del sequestro e ha detto: “Abbiamo l’opportunità di voltare finalmente la pagina della guerra”. Mentre Pablo Beltrán, a capo della delegazione dell’Esercito di Liberazione Nazionale, ha sottolineato: “Partecipiamo a questo dialogo con la convinzione che dovremo cambiare quello che andrà cambiato”.
Guillaume Long, ministro degli esteri ecuadoriano, ha partecipato in qualità di rappresentante del Paese ospite. Erano presenti anche i delegati degli altri Paesi garanti: Cuba, Venezuela, Brasile, Cile e Norvegia, oltre ai Vescovi dei diversi dipartimenti della Colombia e Francisco de Roux, gesuita colombiano, difensore dei diritti umani, costruttore di pace ed ex Provinciale”.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni