GESUITInews
Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Migra studium: uno spazio alla scoperta delle identità multiple

Barcellona

13 Giu 2016

Nello spazio interreligioso Migra Studium, organizzato dai gesuiti a Barcellona, nelle scuole si sta lavorando alla identità multipla. Questo spazio accoglie ogni anno più di mille studenti, al fine di presentare gli elementi essenziali delle varie religioni e valorizzare la pluralità religiosa. Quando l'occasione lo richiede, il servizio è in outsourcing. Accade, per esempio, con le visite alle scuole, fatte per lavorare in concreto su diversi aspetti di alcune tradizioni religiose.

“Oggi ho capito alcune cose sull’Islam che non avevo mai capito”, dice un minore al termine della visita, dppo che c’era stata a scuola una testimonianza della religione musulmana.
Il fatto religioso è uno degli assi dell’attività offerte e il lavoro trasforma in ambiente da vivere il concetto astratto di identità multipla. La nostra identità, l’identità degli altri è formata da molti “pezzi”: origine, età, genere, religione, lingua … sono aspetti che formano la struttura di identità delle persone.

Ma cosa accadrebbe se costruissimo la nostra identità solo sulla base di uno dei pezzi? E se vedessimo gli altri solo attraverso il prisma di uno degli elementi? Quali sarebbero le conseguenze? Per capirlo raccontiamo cosa accade durante gli incontri organizzati a Migra studium a Barcellona.

Ramia è presentata a una classe piena di giovani che guarda con curiosità al suo velo. “Secondo te da quali paese provengo?”. I ragazzi rispondono sicuri: “Marocco”. “Beh”, risponde Ramia, “io sono nata qui”.

I giovani cominciano a capire che a volte vediamo solo uno dei pezzi che identificano le persone, in questo caso, la religione. Ramia spiega alcune delle caratteristiche della sua identità in una classe sempre più interessata e quindi il dialogo inizia. In un primo momento, le domande rivelano quanto si sia influenzati dalla fantasia dei media. Le domande dei media riguardo il velo sono infinite, così come le domande sulle relazioni di genere. Ramia si è rivelata una giovane laureata, che ha concluso i suoi studi di recente. Lavora, pratica la religione musulmana. A poco a poco le domande sono sempre più in profondità, si diventa interessati alla persona.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni