GESUITInews
Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Ascolto e lavoro: proseguono i campi LMS-CVX nelle tendopoli di Amatrice

Roma

20 Set 2016

Il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, ha dichiarato di apprezzare molto il lavoro svolto dai volontari CVX-LMS

 Molti di loro avevano appena concluso un campo missionario all’estero. Il tempo di disfare le valigie e preparare un nuovo  zaino. Destinazione Amatrice.  Su “invito  del vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, siamo partiti per venire a dare supporto e soprattutto assistenza spirituale qui ad Amatrice”: Michele Vittozzi, romano, è il responsabile del gruppo di volontari della Lega missionaria studenti  che nella prima settimana di settembre da varie regioni d’Italia sono arrivati nel matriciano, l’area della diocesi di Rieti colpita dal sisma del 24 agosto. A turni settimanali la Lms – giovani liceali e universitari – insieme agli adulti delle Comunità di Vita cristiana fino a novembre si altereranno nel campo Anpas, vicino all’eliporto. “Ci sono molti psicologi, ma spesso la gente non se la sente di affrontare una figura professionale, e per parlare un po’ preferisce un volontario, un ragazzo. Cerchiamo di offrire uno svago e un cammino spirituale, con semplicità. In più diamo una mano per quel che c’è da fare nel campo: serviamo a tavola, in cucina, puliamo i bagni,  giochiamo con i bambini”. La mattina il gruppo – raccontano Lucia  di Milano, Serena da Campo di Giove vicino L’Aquila, Filippo e Giacomo da Torino – , prega le Lodi e fa condivisione, la sera anima la messa  che durante la settimana si celebra a turno nelle tendopoli.

Nei giorni scorsi Antonio Salvio, presidente nazionale delle CVX, e padre  Massimo Nevola, assistente CVX-LMS, hanno  incontrato monsignor Domenico Pompili, che ha dichiarato di apprezzare molto il lavoro svolto nelle prima prime settimane dai  volontari CVX-LMS, chiedendo di restare nel campo base di Amatrice  in supporto alla Protezione Civile. In particolare “ha sottolineato che ha apprezzato lo stile di vicinanza semplice e fraterno stabilito dai volontari”, dichiara Salvio. “Abbiamo anche offerto una eventuale disponibilità per Accumoli ma lì la Protezione Civile sta già predisponendo il trasferimento dei terremotati sulla costa adriatica. Quindi, accogliendo le indicazioni del Vescovo, come CVX-LMS continueremo la nostra presenza ad Amatrice finché ci sarà bisogno e ne avremo le risorse.  Per ora abbiamo stabilito turni settimanali dal sabato al sabato, di dieci volontari. Per l’animazione spirituale al capoturno è richiesto di animare un momento di preghiera al mattino, mentre per la partecipazione eucaristica i volontari si affiancano alla popolazione civile nelle celebrazioni eucaristiche organizzate dai parroci. Tra gli adulti della CVX-LMS abbiamo già individuato i capoturno fino alla fine di ottobre”. “Ringraziamo il Signore”, conclude Salvio, “per questa risposta pronta e generosa maturata dai nostri laici, alcuni dei quali avevano già maturato esperienze di soccorso ai terremotati dell’Aquila, S.Giuliano di Puglia e Camerino”.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni si può inviare una email a legamissionaria@gmail.com indirizzata a Chicco Salustri.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni